domenica 8 gennaio 2012

Zenit 900


La Zenit è una macchina particolare.
Unica.
O si odia o si ama.
 Buffa, tozza; anni fa avrei potuto prenderla, ma proprio non mi piaceva.
Poi una fortunata coincidenza (er mitico Franco!) l'ha fatta arrivare fino a qui in Friuli Venezia Giulia.
 Ieri ho iniziato a pulirla e lucidarla, e mentre lo facevo pensavo...
Accidenti!
Pofferbacco!
Perdindirindina!
Wow!
 Quattordici sfaccettature la differenziano dalla massa.
Un manico futurista ... perfetto.
Una volta tolta dal fornello tutto appare logicamente armonioso.
 Il filtro è la vera sopresa, realizzato con cura e spessori di altri tempi.
Già.. ma quali?
Non riesco a collocarla in nessuna epoca.
Troppo moderna per gli anni '40.
Troppo ben cromata per gli anni '50.
Assolutamente non è anni '60...
Mah.
Orsù amici collezionisti!
Tirate fuori le pubblicità d'epoca!
 Di solito la base è la parte più anonima delle macchine da caffè, ma la Zenit invece ci regala un'ultima sorpresa: dei piedini deliziosi ed una "Z" elegantissima.
Per me, con il senno di poi, una macchina da 10 e lode!

Nessun commento:

Posta un commento

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/