Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2011

Officina Rancilio

Basta poco... Basta avere le idee chiare. Basta trovare lo spazio giusto. Basta avere buon gusto e .. classe. Basta avere alle spalle una Storia ed esserne orgogliosi. Basta trovare le macchine giuste da esporre. Basta restaurarle in maniera ineccepibile. Basta poco...

Questo è lo stand Officina Rancilio 1926 a Parabiago.
Dal Sito Rancilio "copio ed incollo":
IL PROGETTO

Officina Rancilio 1926 è uno spazio culturale nato con lo scopo di far conoscere il patrimonio storico, la collezione e l'archivio della Rancilio Macchine per caffe' di Parabiago. ll museo sito in una parte della ricostruzione immobiliare dell'area ex Rancilio racconta la storia dell'azienda dal lontano 1926 fino ai giorni nostri. Il Museo intende portare avanti un progetto di cura, tutela e accrescimento del patrimonio storico e archivistico dell'azienda. Allo stato attuale, tale patrimonio comprende migliaia di documenti sia fotografici sia cartacei ed una collezione praticamente complet…

Una bella domenica trascorsa assieme a Jure

Fate bene attenzione a questi tre loschi individui: 
fanno parte di un'associazione segreta atta a destabilizzare il mercato delle "macchinette da caffè".
Quello a sinistra è la "mente informatica" del gruppo, lo chiamano "er pappa" per la sua ingordigia.
Quello al centro è l'esperto in trattative, lo chiamano "er grifone" per come avvista ed agguanta le sue prede.
Quello a destra è il più pericoloso di tutti, lo chiamano "er maneggione" per la sua abilità con le mani.
Cattivissimi.
Statene alla larga.
Non rivolgete mai loro la parola.
Basta un attimo e... zac! Siete fregati. Se non siete mai stati a Mirandola... andateci. Il mercatino è molto vario ed esteso Potete trovarci veramente di tutto. Invece a Savigno il mercatino è si interessante, ma decisamente troppo affollato. Infatti il paese viene letteralmente invaso da voraci emiliani alla ricerca di simpatiche specialità locali quali le Tigelle... ... o i borlenghi. Ma alla fine chi è Jur…

Mr. MXYZPTLK si beve un caffelatte

Un Cafe Au Lait For Mr MxyzptlkTra i miei lettori, solamente una persona (a me cara) riconoscerà questa canzone, composta da Blaine Reininger alla fine degli anni'80.
Mentre un'altra persona (a me cara) sarà l'unica a riconoscere mr. MXYZPTLK....
Piccoli segreti da condividere con gioia.

Buon caffelatte a tutti!

Non è mai troppo tardi...

...per imparare qualcosa di nuovo.
In questo mondo collezionistico spesso scopriamo delle macchine sconosciute, dei gioielli meravigliosi che ci lasciano a bocca aperta. Oggi il caro Ugo mi ha segnalato una di queste perle rare, e non mi sono ancora ripreso dallo shock!
Una macchina unica al mondo. Valutata 3000 euro, in vendita a soli 980 euro... Mannaggia! Perchè non ho la disponibilità di tale somma??
Però... qualcosa non quadra... E' un'Atomic. una normalissima Atomic. In mezzo al mucchio, in mansarda ne ho trovate 2... SONO RICCO ALLORA!!!???
Attenzione amici miei, ai soliti furbetti di Ebay. Doppia attenzione ai volponi... E tripla a chi le spara esageratamente grosse.

click per il link

Andrea Moretto a Cassis

Torno in Italia con tanta soddisfazione, esperienza e ricordi. Non posso negare che sia stata una faticaccia, ma di sicuro ne è valsa la pena fare l' esposizione di caffettiere italiane a Cassis. 
Malgrado la maggior parte dei francesi non apprezzassero l' espresso italiano, ho riscontrato  comunque molto interesse sia da parte loro che dagli italiani che esponevano in fiera o erano lì in vacanza. Non sono mancate le numerose domande in merito alla splendida mente degli inventori italiani di caffettiere e sulle motivazioni che mi hanno portato a diventare un collezionista tanto appassionato anche di questi splendidi oggetti.
E mentre si chiacchierava piacevolmente di questi argomenti, si sorseggiava un caffè (chi ristretto all' italiana - chi lungo alla francese - chi a modo suo: lunghissimo, col cioccolato, …) che preparavo con la mia Peppina originale inizi anni '70. Offrivo la nera bevanda a chi volesse partecipare per un breve istante a un momento racchiuso nella tra…

I.R.M.E.L.

Ho l'onore di pubblicare una piccola intervista fatta all’ing. Guido Dellavedova, titolare della storica ditta IRMEL di Omegna (VB).
Il sig. Guido ci racconta la storia della sua  azienda; una storia ricca di passione e dedizione.
Il 22 agosto 1946 il sig. Giovanni Dellavedova fondò assieme al cognato Renzo Cerutti la “ Industrie Riunite Metallo e Legno”  con sede a Crusinallo, una frazione di Omegna. Tutta la zona ebbe una forte espansione industriale a partire dalla metà dell’ottocento grazie alle prime centrali idroelettriche ed alla disponibilità di acqua; arrivarono ferriere, fabbriche di tessuti stampati e tessili. Aziende famosissime quali la Bialetti, la Alessi, la Girmi, la Lagostina, la Calderoni, la Piazza,e una marea di altre più piccole, crearono un polo produttivo del casalingo di eccellenza, senza eguali in Italia. Al termine della seconda guerra mondiale il sig. Giovanni  creò una piccola ma ramificata rete commerciale di oggettistica in legno e metallo, prodotta nella …

parlez vous francais?

Dal 9 al 13 novembre il professor Moretto si recò in Francia. A Cassis. Buon vino, alte scogliere e tante... caffettiere.
Ben poche notizie ottenei dall'esimio professore, persona estremamente riservata... Gli chiesi un piccolo resoconto, ma nulla mi arrivò. Quindi, dovetti andare a leggermi la cronaca locale, il celeberrimo "Bonjour Cassis" per scoprire l'esito della sua mostra. Migliaia di persone si assieparono all'ingresso della sua esposizione il giorno 9, e molti tornarono nei giorni successivi solamente per disquisire con l'affabile ospite sui sistemi estrattivi e i vari tipi di materiale impiegati.  Il Poliglotta Andrea stupì tutti quando riuscì a raccontare il principio fisico delle vacuum traducendolo in ... aramaico antico! Anche due splendide studentesse giapponesi furono accontentate...
Il Sindaco di Cassis (Le Maire de Cassis) in persona cercò di barattare la moka da 50 tazze con le chiavi della città (ma nulla trapelò sull'esito della trattativa). Il…

Il calendario di Mauri

L'eclettico Mauri ci regala un bel calendario da scaricare gratuitamente: cliccate qui ... e che il 2012 sia migliore di questo "Annus horribilis in decade malefica"... Buone tazzine! Buon caffè! Buon 2012 
(l'anno dei cambiamenti epocali!)

Triesteantiqua ... l'epilogo.

Che fatica! Un mese di preparativi e dieci giorni "difficili" mi hanno lasciato molti ricordi... ed una fastidiosa sciatalgia. Ringrazio Serena per l'indispensabile supporto artistico... e morale. Ringrazio tutti gli amici che mi hanno onorato della loro presenza, in special modo Kent ed Alberto. Ringrazio il Sindacato per il quale lavoro (saltuariamente) per avermi regalato in questi anni una capacità comunicativa (che mai avrei potuto minimamente sognare) per poter affrontare in totale rilassatezza le spiegazioni agli interessati. Ringrazio Giulio per le sue foto creative... Ringrazio la Promotrieste per l'ottima organizzazione e l'esposizione mediatica. Grazie Ilario, per la pazienza e la simpatia dimostratami. Ringrazio i miei colleghi; con la loro disponibilità ho potuto coronare questo sogno.




E ringrazio un mio piccolo fan che ha voluto immortalare nel suo album dei ricordi una delle mie macchine preferite.