Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2011

Al piano superiore!

Trieste Antiqua Salone degli incanti. All'ingresso principale guardate alla vostra sinistra. Salite.
Ecco. Già mi immagino una situazione-tipo:
"OOOOOHHHH!!!" "ma queste sono caffettiereee????" Si Signora. "ma non mi dica... e ci facevano il caffeeee?" Certamente Signora. "ma sono in vendita???" NO "ma sicuro che non sono teiere? Questa è una teiera!" No Signora, le teiere non avevano questo tipo di elementofiltrante interno. "ahn.. (e sottovoce: Vien a vedèr Ornella... queste xe teiere come quele de zio Ferruccio)" Signora, se ghe digo che xe caffettiere, no la staghi contrastar! "che permaloso che la xe: voi giovani pensè de savèr tutto!" Ma la ga letto el cartèl qua soto??? CAF-FET-TIE-RE! "sarà... come la disi lei... me fa strano... che i fazeva el caffè con le teiere! mio zio mai ga fato el caffè là dentro" Suo zio avrà avuto una teiera,ma questa è una caffettiera al cento per cento. Vede? C'è scritto qui sotto. …

Trieste Antiqua 2011

Caffè privè

La collaterale dell’AIRC non sarà l’unico evento parallelo: una mostra sulle caffettiere
realizzata da Lucio Del Piccolo sarà un’altra ricca attrattiva nel Salone degli Incanti. 

I visitatoridi Triesteantiqua potranno ammirare una parte 
della collezione privata di Del Piccolo,
costituita da macchine per caffè ed apparati per estrarne l’infuso datati, all’incirca,
fra il 1860 ed il 1970. In mostra ci saranno oggetti di design o gioielli semi-artigianali, spesso dimenticati in soffitta o sostituiti da altri più pratici e meno costosi. Le caffettiere fanno parte della nostra storia nazionale e ci raccontano di gesti, abitudini e “riti” dei
nostri avi per ottenere il “nero nettare”. E, più intrinsecamente, sono anche testimonial esclusivo degli ultimi 150 anni di Trieste, città dove il caffè, è noto, è diventato uno degli emblemi del territorio.

Alea iacta est

Trieste Antiqua.
(cliccate sul link!)

Dal 29 ottobre al 6 novembre. Salone degli Incanti.
Siete tutti invitati alla mia prima mostra in assoluto, dove potrete ammirare dal vivo una piccola parte della mia collezione.

66 "macchinette" da sogno.


Non sarò presente ogni giorno, quindi contattatemi per concordare un orario di visita.
Avrò qualche biglietto omaggio... quindi chi primo arriva meglio alloggia!

In special modo mi rivolgo a:
Alessandro e AleAlessandraAlbertoDavideMassimilianoLucianoEdyGiampaoloFrancoGiulioLillyPaola e Olga Giannie tutti gli altri!!!

Lucullus espresso, 505 E, Stella Wien

Ed alla fine... un'altra Stella è caduta dal cielo per illuminare di gioia le mie giornate.
Le Stella austriache, da non confondersi con quelle ferraresi, sono veramente quanto di meglio il mercato collezionistico delle macchine da caffè possa offrire: belle curate funzionali ricche di storia (il blog di Mik insegna!) Lucio Licinio Lucullo è rimasto famoso per le feste, gli eccessi, ed il lusso sfrenato nel quale viveva. Quindi per quale scopo questa macchina da caffè fu chiamata in questo modo? Forse... Chissà? Boh? Non sarà lussuosa, ma è sicuramente meravigliosa! Una colonna dorica in alluminio. Non presenta soluzioni tecniche innovative: l'acqua si scaldasi crea vaporeil vapore preme sull'acqual'acqua passa attraverso il caffè Però... che emozione. quale gioia poterla lucidare! è davvero un'oggetto ... perfetto. I due filtri a corredo consentono di scegliere se erogare 2 o 4 tazze. Il tappo contiene la consueta valvola di sicurezza.. Sul cappello trova posto l'imponente marchio…

lucidare!

"Eh, Lucio, tu mi sveli i trucchi per lucidare le caffettiere, ma poi non mi vuoi dire quali prodotti usi..."
??? Ma dai! Non ci sono segreti. Come potete vedere questi sono i miei attrezzi e prodotti di base. Manca uno spray in queste foto, che va usato con perizia, quindi non ve lo propongo. I più curiosi possono sempre scrivermi.. La paglietta però... E' assolutamente indispensabile. Usate la 4 zero se avete paura di graffiare: abbinata ad una pasta abrasiva riesce a lucidare a specchio anche le moke in inox!
Pulire o non pulire?  William Shakespeare ci viene in aiuto :
To clean, or not to clean: that is the question: Whether 'tis nobler in the mind to suffer The slings and arrows of outrageous oxidation, Or to take arms against a sea of rust?Cleaned!Polished!Let it shine!!!!

Dedicato ad....

...Alberto; questa zuccheriera prodotta dalla  Metallurgica Superba a Ferrara negli anni '40 è tutta tua!

La Signora a colazione...gradisce un cereale?

Grazie Ambrogio... Ultimamente mi sento un pò costipata...
Guardate al secondo 24 del video. Sorpresa!