Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2012

Hymne à la beauté

Amo la Bellezza. Amo la Perfezione. Amo questa Macchina. 

Ho atteso mesi e mesi prima di riuscire a preparare un caffè.
Ma la soddisfazione...
Incomparabile.
Incommensurabile.
Innarrestabile.
Que tu viennes du ciel ou de l’enfer, qu’importe,
Ô Beauté ! monstre énorme, effrayant, ingénu!
Si ton oeil, ton souris, ton pied, m’ouvrent la porte
D’un Infini que j’aime et n’ai jamais connu?
De Satan ou de Dieu, qu’importe? Ange ou Sirène,
Qu’importe, si tu rends, – fée aux yeux de velours,
Rythme, parfum, lueur, ô mon unique reine! -
L’univers moins hideux et les instants moins lourds?

La "Atomica" a leva

Quanto tempo ho atteso prima di condividere questa perla rara.. E' il problema che mi assilla ogni qual volta devo scrivere di oggetti talmente speciali: vado in confusione, mi ritrovo in imbarazzo. Potrei inziare dichiarando il mio amore assoluto per questa macchina. Grande. Pesante. Meravigliosa. Unica. Un pistone mosso da un ingranaggio a cremagliera. Un tappo di caricamento acqua immenso, dotato di valvola di sicurezza Bialetti style. Una leva conformata a forchetta. Una struttura simile all'Atomic Robbiati o Stella. Una base larga come una padella. Filtro e portafiltro non sono originali, ma ho voluto mantenere uno stile "atomico". La fusione del filtro in fonderia mi è costata un paio di bottiglie di buon vino. Terminiamo con la veduta della doccia sorretta da un aggancio in ottone avvitato all'alluminio. Nessun marchio. Nessuna notizia. Nessuna macchina similare. Un mistero come tanti...

Il dubbio del Blogger accanito

Ma questo argomento l'ho già pubblicato?
Quando i post sono tanti... il dubbio rimane.
Per fortuna in alto a sinistra c'è la possiblità di effettuare una ricerca con le parole-chiave..
..ed evitare così brutte figure.

Simerac... ancora più completa

Ringrazio Tinox per il bel contributo.  La teiera Simerac: un sogno da "mille e una notte"! Manca solo la musica arabeggiante e qualche odalisca!  Il tappo di caricamento ce la fa collocare negli anni '30 a Milano, quando la Simerac venne commercializzata dalla F.E.R. assieme ai prodotti Zerowatt. Volete il ricambio? Compilate la richiesta per il n°853, entrate in una Macchina del Tempo... et voilà!

Attenti agli scorpioni!

LA RANA E LO SCORPIONE
"Una rana stava serenamente sguazzando in un fiume quando ad una sponda si avvicinò uno scorpione. "Devo passare dall'altra parte" disse "ma non so come fare, io non so nuotare e se provo affogherò. Tu potresti aiutarmi trasportandomi sul tuo dorso, te ne sarei molto grato". La rana perplessa rispose: "Ma se io ti lascio salire sul mio dorso tu potresti pungermi ed uccidermi!". Lo scorpione rassicurò la rana: "Non ti preoccupare, perchè dovrei farlo, se ti pungessi morirei anch'io perchè affogheremmo entrambi nel fondo". La rana si sentì rassicurata dalle spiegazioni dello scorpione e lo fece salire. Quando furono a metà del fiume, lo scorpione punse la rana. La rana …

Domenica 2 dicembre 2012 : tutti al Mumac!

Appassionati e semplici simpatizzanti... non perdete l'occasione. Buon caffè e buon MUseo della MAcchina da Caffè.
(rispondo alle tante richieste di chiarimento: no, io non sarò presente ;-) )


Triestespresso7

Pietro Marmo propone una serie di simpatici oggetti di oreficeria. Graziose miniature legate al mondo del caffè. Un piccolo mondo fatto di caffettiere, chicchi di caffè, tazzine... che non passa innoservato soprattutto ad un occhio femminile.....attento ai dettagli. E con gran sorpresa finale ecco a voi...la più piccola caffettiera al mondo perfettamente funzionante (si riempie con il contagocce) !! Complimenti Sig. Pietro!!

Simerac... completa

Oggi vi voglio deliziare con le foto ricevute da un amico appassionato: una splendida Simerac completa dei vari accessori quali il bollilatte ed il pentolino. Manca la Teiera, ma non è il caso di formalizzarsi troppo. Più o meno 90 anni fa questo trittico venne prodotto a Ferrara dal rag. Cotechini. Con la stessa base elettrica si potevano riscaldare più recipienti, con un bel risparmio rispetto all'acquisto delle apparecchiature separate. Questi sono i primi modelli prodotti, lo si intuisce dalla conformazione della caffettiera e dai manici e pomelli in legno verniciato. Un'altro elemento utile alla datazione rimane sempre il disco di alluminio del tappo con la scritta verniciata (e mi raccomando, non pulitela, non lavatela, altrimenti si scolorerà irrimediabilmente!)

Royles self pouring

La teiera - caffettiera che vedrete nel video qui sotto è un gioiellino di semplicità.
JJ Royle inventò questo sistema nel 1886 e poi decine di artigiani si dilettarono nell'applicarlo alle macchine dalle più svariate forme, comprese quelle in ceramica.
La James Dixon & Sons fu una di queste..
Più di 120 anni e non sentirli!

Caffè verde... sul terrazzo

Il sito Orto sul Terrazzo propone un sacco di cose interessanti (consiglio vivamente una visitaonline);  per gli appassionati sperimentatori del caffè "home made" ci sono una serie di attrezzature indispensabili e dulcis in fundo, quattro tipi di caffè verdi da tostare allegramente con il meraviglioso Whirley Pop 
( http://caffettiere.blogspot.it/2012/09/tostare-il-caffe-in-casa-o-sul-terrazzo.html ). Volete provare l'ebrezza di un viaggio in Perù nell'Alto Mayo? http://www.ortosulterrazzo.it/shop/caffe-fatto-in-casa/142-caffe-verde-arabica-peru-altura-biologico-e-fairtrade-500-gr.html Elevata acidità e tantissimo aroma. Oppure volete aiutare le ragazze del Comucap dell'Honduras?
http://www.ortosulterrazzo.it/shop/caffe-fatto-in-casa/145-caffe-verde-arabica-honduras-comucap-500-gr.html 
Grande aroma, poca astringenza ed un retrogusto da 10 e lode!

O siete attratti dalla Cooperativa Nueva Esperanza del Guatemala? http://www.ortosulterrazzo.it/shop/caffe-fatto-in-casa/144-…

Chiavi di ricerca 21

Prendo spunto da un blog che non posso citare, (ma che rimane per me un punto di riferimento) per allietare i miei lettori con le frasi-parole chiave che le persone hanno utilizzato nei vari motori di ricerca per arrivare qui.
Alle migliori domande (o frasi sconfusionate) cercherò di dare le mie migliori (!) risposte.
Tanti mi hanno chiesto cosa fossero queste chiavi: questo è un esempio (cliccate qui sopra)  :tutti quelli che sono approdati a questo blog, avevano digitato le parole elencate.
Se vi piacciono queste chiavi pubblicate oggi, vi consiglio di cercare le altre nel mio archivio, oppure cliccate qui.

D:  le caffettiere piu belleR:  sempre su questo blog! ma anche i link degli amici non sono malaccio!
D:collezionisti vecchie macchine da caffeR:  ce ne sono di varie tipologie: cerca nel blog questo post per capirli meglio
D: batman caffèR: E Robin? sempre bistrattato! (ma alla fine erano gay o no?)
D: caffe' sensualeR: mah... dipende …

Il Metodo Vipassana (per le decisioni cariche di emotività)

Giorni fa l'amico Gary mi ha segnalato un suo recente articolo: http://drgaryseeman.com/resources/Vipassana.php
Dedicato ai collezionisti più incalliti: quelli compulsivi; quelli che si pentono continuamente dei propri acquisti e che recriminano in continuazione su quelli mancati; quelli che invidiano le collezioni altrui, e quelli che sottovalutano la propria... Leggetelo con attenzione e riflettete. 
La traduzione che segue è quanto di meglio sia riuscito a fare.  Una parte dell'articolo è stata omessa per ragioni di spazio, ma vi consiglio vivamente di leggerla in originale.


Mumac@Euromaxx

Un gran bel servizio sul Mumac: purtroppo il 2 dicembre non ci sarò a causa di impegni lavorativi,  consiglio comunque a tutti di farsi una gita da quelle parti!

Triestespresso 6

Girovagando senza meta, mi sono imbattuto nello stand della Bunn; seminascosto, quasi "oscurato" dagli spazi "ingombranti" della Cimbali e della Illy, esponeva una serie di macchine molto apprezzate nel mondo anglosassone. Ed in bella evidenza c'era una macchina "diversa". La Trifecta. Per una spiegazione rapida (in inglese)cliccate qui. La Trifecta è, nel linguaggio degli ippodromi d'oltreoceano, una scommessa cumulativa tra più persone con l'intento di indovinare l'ordine di arrivo esatto dei primi tre cavalli di una corsa.(da noi in Italia è più comunemente conosciuta come "Tris") Una scommessa, quindi, per la Bunn, nella ricerca di automatizzare e di rendere commerciale ciò che molti fanno in casa con la Aeropress. Di fatto, in base al caffè prescelto si può modificare tutta una serie di parametri, creando una "tazza" personalizzata ed unica. Si può stabilire la quantità di acqua, del caffè macinato, i tempi della preinfusi…