giovedì 10 febbraio 2011

Trivial Pursuit : la soluzione ( ma è ... troppo tardi)!



Giorni fa ve l'avevo mostrata a pezzi...

Ora vi svelo il mistero.

La macchina è una Qualital Electro (o Piccolo Espresso)  prodotta dal 1948 al 1950 in Ungheria.
Tanto potrei raccontare su chi la progettò e chi la realizzò(Desider & Imre), ma andrei a vanificare il lavoro di ricerca portato avanti dall'amico Mik con tanta fatica negli ultimi mesi.
Verrà pubblicato un libro, non disperate!

Le immagini sono state ritoccate per motivi di correttezza.

 Questo assieme di macchine prodotte da e per la Stella Wien, girano in rete da parecchi anni, ma per chi, come me, le ama alla follia, rimane un'emozione rivederle tutte assieme.

Ne ho qualcuna.

Ma le vorrei proprio tutte!

Finalmente potete ammirare la mia "bialettielettricaungherese" (ma Andrea... come hai potuto!) in azione, dopo le pulizie di rito.
Il bricco non è originale, ma mi accontento per adesso.
Notate la zuccheriera Al-Fra (Alessi) così terribilmente somigliante...

Le foto sono state "invecchiate" ad arte simulando le ORWO anni '50.
Forse farò in seguito altre foto "carine", ma per oggi va bene così; beviamoci tutti assieme un buon caffè (virtuale) alla memoria di Desider ed Imre preparato con la Electro.
Il video ci fa ascoltare una canzone coetanea, del 1949, di grande successo, di Luciano Tajoli.

Buon caffè a tutti.

ps: il premio promesso me lo tengo io per stavolta.
Come ci rammenta  il titolo del video... è troppo tardi.
La risposta corretta di Giorgio (via mail!) non vale in quanto era già fuori concorso!

2 commenti:

  1. diciamo ke mi sono avvicinato: ricorda molto una Vesuviana! un prtemio di consolazione?!?

    RispondiElimina
  2. Ce l'ho in soffitta, pronto per te . ed ha il tappo blu.
    e ce l'abbiamo solo "noi tre", ahahahah!
    quindi non chiedere regali di consolazione.
    La prossima volta farò un Trivial su un'italiana e vediamo se sei preparato.

    RispondiElimina

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/