venerdì 8 maggio 2009

La misteriosa Aquilas elettrica, fratelli Santini, Ferrara.

Piccola e deliziosa macchina da caffè elettrica, la Aquilas in questione è frutto di una mattinata alquanto fortunata trascorsa al mercatino "il baule del diavolo" che si tiene la quarta domenica del mese a Cividale del Friuli.

Molto belle le superfici nikelate tuttora in ottime condizioni.
La macchina abbisognava di un alimentazione a 125 - 130 V.

Molto particolari i piedini di supporto in bakelite nera.

Ecco una bella veduta d'insieme dei pezzi disassemblati.
Il filtro superiore è in alluminio ( il disco volante con nottolino superiore).

Vista da sotto, la caldaia presenta dei marchi ben impressi.
Qualità dappertutto!

Ed ora un bel mistero storico:
mentre mia figlia lucidava il coperchio in alluminio, un dubbio mi assaliva...
... dove l'avevo già visto?
La risposta ce l'avevo... sulla tavola.
Una incompleta Stella da viaggio attendeva il suo turno di lucidatura.
E la comparazione non lascia dubbi: sono identici.
Stessa cosa per i filtri, con la sola leggera differenza nel tubicino leggermente più lungo per la Stella da viaggio.
Stesso fornitore esterno? Joint venture ? Ferrara non era così grande negli anni '30... Spionaggio industriale?
Chissà se qualche estense di buon cuore mi farà capire cosa successe ?
Certo è che nel '35 la Stella rilevò l'attività della Aquilas, come già raccontato QUI .
Forse quindi, per qualche anno, venne mantenuta la produzione dei 2 marchi.

Nessun commento:

Posta un commento

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/