venerdì 1 luglio 2011

L'Adele si rifà il trucco

La scorsa settimana vi avevo presentato questa vecchia signora degli anni '20.
Brutta, sporca, ma certamente carica di un antico fascino.
Eccola qui dopo le consuete pulizie.
Il n° 4 ci indica chiaramente quante tazze potevamo ottenere.
La freccina, come sempre, dava il senso di rotazione per svitare il coperchio superiore.
Adele, Maria, le nipoti del siùr Silvio Santini, prestarono i loro nomi ai modelli più famosi e diffusi dell'Aquilas di Ferrara.
La rotellina del bruciatore ci ricorda inequivocabilmente il produttore.
Ed all'interno... sorpresa!
Il filtro risulta essere sufficiente sia per 3 che per 4 tazze.
  La ghiera puntinata del filtro consentiva una buona presa per svitarlo.
Notate quanto sia perfettamente lucido, non essendo stato esposto agli "agenti esterni".
Così erano queste macchine in origine.

Lucide.
Perfette.
Emozionanti.
Vi regalo un'ultima immagine: il filtro svitato e lo splendido "ragno" in primo piano.

La signora Adele ed il sottoscritto vi salutano.

Nessun commento:

Posta un commento

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/