martedì 15 settembre 2009

Feldhaus "Perko"

Lo scorso mese ricevetti una telefonata trafelata da parte di mia moglie;
ad una festa paesana aveva intravisto alcune bancarelle "anomale" di anticaglie.
E tra queste...
... una Feldhaus Perko da 1 litro e 1/2.
Manico in ferro, corpo in alluminio, cupola in vetro...

"Cosa dici..? la prendo o non la prendo..?".
Cosa mai avrei potuto rispondere?

La macchina di per sè non presenta particolarità tecniche o pregi stilistici...
Ma porta in dote una caratteristica che ben poche macchine possiedono:
un chilometraggio pari a parecchie migliaia di caffè.

Macchina robustissima,( se non per la cupola in vetro ) quasi spartana direi, anzi , militare!
Feldhaus si potrebbe tradurre come "da campo, da campagna".
La feldcaffettiera del feldmaresciallo Rommel?

Forse potrei pulirla e lucidarla a specchio.
Ma l'ho testata, funziona ottimamente, e quindi non posso rinunciare a 50 o più anni di un"barrique" di inestimabile valore storico - gustativo.

La percolazione, nel paese della moka è quasi una bestemmia ideologica.
Ma funziona maledettamente bene.
Ci vuole maggiore pazienza e più cura, la scelta del caffè e la relativa macinatura è essenziale, ma il caffè così ottenuto è veramente ottimo.


Nessun commento:

Posta un commento

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/