giovedì 5 febbraio 2009

La Bacchi Espresso (2)


Dov'eravamo rimasti con la Bacchi ?
Ah, si , al fatto che attualmente è l'unica macchina al
mondo
(per la mia pur discreta esperienza) da fornello
in grado di creare quella perfetta sintesi di densità, profumi,
aromi e colori chiamata "espresso".
Personalmente, neppure con l'Elektra microcasa a leva sono
riuscito ad ottenere un risultato simile.


Ma come funziona una siffatta genialità?
L'acqua va posta inizialmente nel vano della base.
Questa servirà a creare la pressione di 3 bar necessaria a
spingere il pistone che ...

..comprimerà l'acqua posta nella seconda camera a ben 9 bar.
Questa attraverserà il caffè macinato per poi arrivare nelle tazzine
ben intiepidite dalla conduzione termica del corpo stesso.


Un particolare interessante è il cappello terminale
(quello con i beccucci).
Purtroppo le foto non sono esplicative, ma all'interno
la sua conformazione comprime il macinato di quel tanto necessario, esattamente
con lo stesso procedimento dei pressa caffè (tamper) professionali.


Girando il gruppo pistone si possono notare la valvola di
sicurezza ed un fischio che avverte l'utilizzatore del raggiungimento della pressione ottimale.
A questo punto basterà ruotare la valvola nera...


NOTA LEGALE (Disclamer):
questo sistema, unico al mondo, è coperto da un brevetto italiano di invenzione
industriale di proprietà di Bacchi Andrea ,utilizzato in esclusiva da CAFFEMOTIVE srl

1 commento:

  1. Ho visto i video e i tuoi commenti. Se il prezzo non è esorbitante, potrei anche passare all'acquisto di questo gioiellino! Sul discorso pesa il fatto che la differenza di prezzo tra grani e capsule (che oggi come oggi danno il miglior caffè casalingo) giustifica differenze fino a 500€.

    Condicio sine qua non, il caffè dev'essere il massimo! ...e da oggi comincio a seguire il tuoi blog... :)

    RispondiElimina

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/