sabato 21 agosto 2010

Lamp (La Metallurgica Pavia): piccoli grandi restauri



Per prima cosa cliccate qui, tasto destro apri in nuova scheda
e poi  tornate alla lettura del post.

Libertango...
Atmosfere argentine di Astor Piazzolla...
Questa emozione metallica arriva infatti da Buenos Aires, grazie all' amico Gabriel.
Anni fa se qualcuno mi avesse detto: "comprerai una macchina da caffè in argentina dialogando ed effettuando una trattativa commerciale in spagnolo... comodamente da casa..." gli avrei dato del matto!
Eppure le cose cambiano, ci evolviamo, basta un pò di buona volontà.
La macchina è stata e sarà mia ancora per pochi giorni.
Poi prenderà la strada verso Bologna, e li troverà parecchie sue sorelle.
Il viaggio transoceanico, rapidissimo, ha lasciato una conseguenza spiacevole: 
il tappo in bakelite spezzato in due parti!
La nichelatura era in pessime condizioni, soprattutto nella parte superiore.
90 anni di umidità lasciano il segno anche su oggetti robusti e fatti per durare.
La Lamp produceva macchine da bar di forma simile a questa (ma ben più grandi!).
Come si affronta quindi il restauro di un oggetto così... imbarazzante?
Come tutti i progetti, basta fare un passo alla volta, ma con calma assoluta.
Il rischio che il restauro sia peggiore della situazione iniziale è sempre dietro l'angolo!
continua...

Nessun commento:

Posta un commento

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/