mercoledì 2 dicembre 2009

le considerazioni di "Pavonix"

Ricevo e pubblico dal misterioso "Pavonix"... ma chi sarà mai....... un supereroe? un vendicatore? un sognatore, o un vero appassionato? Tutto quanto assieme, credo.
La XXX Gialla... chissà in quanti l'abbiamo sognata...
mi auguro che sia finita in buone mani.




Ho letto le tue considerazioni sull'aumento dell'offerta e dei prezzi schizzati verso l'alto.

In teoria è una contraddizione, se aumenta l'offerta a parità di domanda i prezzi scendono. Quindi è aumentata anche la domanda. ma la domanda per aumentare ha bisogno di qualcosa che la alimenti.
Probabilmente siti come il tuo e il mio invitano all'acquisto da una parte, incitano i venditori ad aumentare i prezzi dall'altra.
Questa cosa un pò mi scoccia, aumentano quelli che scopiazzano pezzi di descrizione, a volte in maniera impropria e senza citare la fonte, e poi sono capaci di fare gli offesi se usi una loro foto sul sito (mi è capitato).
Diciamo che l'impegno nel sistematizzare e condividere le informazioni ha un effetto boomerang. Le persone sono più informate, è più facile risalire a marche e modelli, valutarne le differenze e quinid il valore. Le cose buone diventano difficili da conquistare. Come dici giustamente tu possiamo contare solo sugli errori dei venditori inesperti e dei rari colpi di fortuna o rapidità di azione.

Per questo motivo prima di aprire il mio sito ho aspettato di avere una discreta collezione, per evitare l'effetto "boomerang". Ormai tra le mie macchine sto abbastanza tranquillo e ho un esemplare per ogni versione (a parte la mitica numero 1).

Per le altre macchine a leva sarei quasi tentato di ammazzare la versione in italiano, almeno i venditori ignoranti li taglio fuori.

Ma in realtà c'è poi il rovescio della medaglia, che è stato il vero motivo per cui ho aperto il sito.
Il mio obiettivo è stato da subito combattere l'ignoranza e l'approssimazione dei centri assistenza (riguardo alla pavoni) e su questo sto sulla buona strada.
La stessa cosa un pò ho anche ottenuto verso i venditori. Aumentando le informazioni disponibili diventa più difficile dare delle fregature e più facile dare un valore all'oggetto. E se qualcuno si lascia fregare...vuol dire che se lo merita.

E noi stiamo in mezzo, un pò Jekyll e un pò Hyde.

E siccome Jekyl oggi ha perso una XXX gialla finche Hyde non ne trova una come dice lui, sul suo sito il nome XXX non comparirà!

buona serata!

1 commento:

  1. ha ha Pavonix... allora io sono Pavoniy.
    comunque in generale Ebay Italia non è più un posto dove fare Affari con la A maiuscola discorso diverso è per gli altri paesi, almeno io per la tecnologia trovo vantaggiosa la Francia e l'Inghilterra (grazie alla sterlina debole)

    ciao Marco

    RispondiElimina

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/