domenica 11 febbraio 2018

Piccoli restauri con lo stucco epossidico.

 Una delle cose più difficili da trovare, per noi piccoli collezionisti di caffettiere, sono i bricchi troncoconici della Atomic Robbiati modello "A".
Risultati immagini per atomic model a robbiati 
(foto di Mik)
 
Ma si può tentare di ovviare al problema.
Spesso si trovano bricchi simili con coperchio. Basta rimuovere il chiodino che funge da cerniera e tagliare il supporto.
 Per replicare la bachelite tempo fa avevo suggerito di usare la pasta Fimo.
Purtroppo è molto delicata e difficile da cuocere al forno.
Meglio lo stucco epossidico!
La Pattex produce questa comoda confezione da sei pezzi.
Vanno impastati a mano.
 Asciuga in pochi minuti e diventa molto compatto.
 Con tanta pazienza poi va lavorato con carta vetrata e trapanino.
Poi va colorato.
Potete dipingerlo a spray oppure tentare una strada davvero alternativa..
 Stendete uno strato di base con un pennarello.
Poi utilizzate crema nera per calzature. Stendete abbondantemente.
Attendete un giorno e lucidate con un panno. Diventerà lucida come la bakelite nuova!
Immaginate quante piccole riparazioni potrete fare ora.
Buon lavoro a tutti.

Storie di Omegna: la Bialetti

Voglio segnalare un interessante lavoro prodotto dagli studenti del Liceo Cavalieri: http://www.liceocavalieri.gov.it/didattica/4BC/B...