mercoledì 30 novembre 2016

la piccola tragedia del cantautore

Difficile la vita del cantautore!
Scrive la musica e ci adatta un testo.
Oppure scrive un testo e ci adatta la musica.
Ma non bastano solo le belle parole, il vero cantautore ci mette le emozioni.
Le proprie emozioni, il vissuto. Ricordi, amori, gioie e sofferenze.
Intime, private.
E così nasce la canzone, quella bella, quella "vera". Quella che piace alla gente.

Passano gli anni. Si cresce, si cambia.
Eppure quelle canzoni continuano ad essere richieste dal pubblico.
Così tutto riaffiora costantemente, come se fosse un'eterna terapia di gruppo autoimposta.
E lui, novello Prometeo, rivive ogni volta lo stesso atroce supplizio.
 

Stesse sofferenze, stesse delusioni, stesse piatte gioie.



Così anche il collezionista di caffettiere cerca di rivivere le sensazioni delle prime scoperte.
La ricerca diventa più importante dell'oggetto in sè.
Una droga. Insaziabile.
Qualcuno riesce a contenersi.
Qualcuno no.
 
 
Diverse situazioni.
Stesso masochismo.



Nessun commento:

Posta un commento