martedì 11 marzo 2014

Piccoli ometti insulsi

Capita talvolta che le vostre strade incrocino quelle di persone abbiette e sgradevoli.
E' una cosa assolutamente naturale che dopo un certo periodo decidiate di lasciarli andare al primo bivio.


Ma loro, invece, rimangono legati, si sentono mortificati dalla vostra scelta e decidono di diventare vostri nemici.
Vi inviano le loro personali maledizioni. 
Creano le situazioni per potervi umiliare pubblicamente (o così credono, poverini...)
Tramano nell'ombra, giudicano ogni vostra azione come indirizzata a far loro del male (mentre voi li avete già dimenticati), parlano malissimo di voi con i vostri amici instillando loro dubbi e paure.
Leggono tra le righe quello che dite o scrivete, estrapolando solo quello che può confermare la loro convinzione di superiorità.
E giorno dopo giorno inquinano la loro vita pensando di fare altrettanto con la vostra.
Ma c'è un rimedio...

Perdonateli.
Provate empatia.
Tagliate quei fili sottili che ancora vi legano.
Non giudicate e non lamentatevi.
La Vita, quella Vera, va avanti lo stesso.

1 commento:

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/