mercoledì 24 luglio 2013

IMAS Espresso


Qualche immagine per gli amici più curiosi.
Ecco finalmente la "mia" Imas Espresso.
Non ancora lucidata, ma già in grado di preparare un buon caffè.
Il color marrone non sarà una meraviglia, ma andava così di moda una volta.
Ricordate i cappottini e i pantaloni fine anni '60?
Terribili!
La base è davvero massiccia e splendida.
Purtroppo la vernice si è graffiata in alcuni punti.
Il logo 2012 è un mio errore, ma le foto sono recentissime.
Ieri ho sostituito le guarnizioni, grazie al kit "Francesco Ceccarelli".
Ogni guarnizione è perfettamente compatibile con quelle della Peppina.
Il lavoro è davvero semplice e rapido, alla portata di tutti.
Annegando un termometro in caldaia ho potuto mantenere una temperatura corretta...
Ed i risultati non si sono fatti attendere.
Buon caffè a tutti, anzi...
Buon caffè a lei sig. Bruno, e grazie di aver creato questo raro gioiello.






5 commenti:

  1. Brutta..... l'invidia :-)

    RispondiElimina
  2. chiamiamola gioia per i risultati aultrui... è più elegante. :-)

    RispondiElimina
  3. bel colpo!!! compreso inventore vivente! no nè da poco

    RispondiElimina

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/