domenica 3 novembre 2019

Nacque prima l'uovo o la gallina? Alla ricerca della vera genesi della Moka... (1)


Gli eventi degli ultimi giorni mi hanno veramente emozionato.
Spesso le coincidenze (o presunte tali per chi conosce le teorie di Carl Jung sulle sincronicità o coincidenze significative) ci stupiscono, ci impressionano e fanno da innesco ad una serie di eventi a catena... inaspettati.

Stavo elaborando una serie di foto per un seminario che terrò tra un mese, quando la visione di un marchio mi ha colpito. Un marchio che avevo visto centinaia di volte, stampigliato su una caffettiera che avevo da qualche anno, e che riposava attorniata da centinaia di sue splendide compagne.
Una tra tante.


Sul marchio si intravedono delle scritte incise: Lombarda, Piemontese, Piedimulera, Montecatini..
Di questa ditta avevo accennato in questo post .

Ulteriori informazioni le potete trovare in questo articolo di Comunicaffè.


Riassumendo: dal 1929 al 1932 la Metallurgica Lombarda Piemontese fu di proprietà dei Fratelli Bialetti (Cesare e Camillo).


Gli oggetti in alluminio erano prodotti per stampaggio, e quindi adatti alla produzione di massa.



Successivamente dal 1932 al 1934 l'azienda entrò a far parte del gruppo Montecatini .
(fonte: Giacomo Bialetti)




Gli articoli di quel periodo erano marchiati con un Varano, e la ditta era chiaramente ancora di proprietà dei fratelli Bialetti.




Successivamente, nel settembre del 1934 la Montecatini con una mossa economica di aumento di capitale estromise dall'azienda i Bialetti costringendoli a ripartire da zero.
(fonte: Giacomo Bialetti)


Notiamo come il marchio si richiamava a quello del 1925 della "Montecatini, società per l'industria mineraria e agricola.



La nuova Metallurgica Lombarda Piemontese rimase aperta  fino agli anni 50 circa, probabilmente riconvertita alla produzione di oggetti ad uso bellico dal 1940.
Qui sotto vediamo le immagini relative alla partecipazione alla fiera di Milano del 1938 e del 1939.






Il marchio composto da pala e piccone è evidentemente identico quello da me fotografato e fu registrato nel novembre del 1937.


Ricordo una giornata di qualche anno fa, passata a chiacchierare con Giacomo Bialetti,
una sua frase mi colpì in particolare:
"mio padre Cesare disse ad Alfonso nel 1934 "vai e fai questa caffettiera, ma falla in fusione, perchè la nostra in alluminio stampato non resiste alla pressione, e si gonfia".

Una  caffettiera in alluminio gonfia... l'avevo già vista!
Ed era proprio marchiata Metallurgica Lombarda Piemontese!


E quindi questa caffettiera qual'è?








Nessun commento:

Posta un commento

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/