sabato 3 settembre 2011

Caffettiera Stella elettrica 914

E' sempre una gioia poter trovare una macchina completa di scatola ed istruzioni.
Se poi la macchina è una Stella fine anni '50 in perfette condizioni...
..la gioia raddoppia!
Questo modello ad interruttore automatico non incontrò un gran successo.
Forse non funzionava a dovere?
Forse costava troppo produrla?
Sinceramente non lo so.


In cosa consisteva questo "ardito" interruttore?
Lo potete vedere nelle seguenti immagini:
un galleggiante metallico scorreva verso il basso...
... durante la fase di erogazione del caffè, fino a toccare il fondo della caldaia provvisto di un magnete.
In questo modo si interrompeva il passaggio della corrente elettrica attraverso la resistenza.
La macchina era in grado di lavorare con due diversi voltaggi: 110 - 130 V e 220 - 230 V.
La commutazione avveniva mediante lo spostamento di sede della vite in ottone posta sul fondo.

Gli appassionati tecnici gioiranno alla vista dell'immagine tratta dal brevetto tedesco del 1959, pubblicato precedentemente in Italia nel 1957.

Non sarà una macchina da museo, ma già il fatto che sia stata prodotta dalla "Metallurgica Lux" me la rende particolarmente simpatica.. (chissà come mai?)

Nessun commento:

Posta un commento

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/