sabato 22 settembre 2012

La Macchina da caffè Toselli

Con sommo piacere vi presento la Locomotiva Toselli, uno dei tanti sogni proibiti del buon collezionista.
Prodotta dopo il 1860, questa macchina è purtroppo sempre più rara a causa della delicatezza dei materiali impiegati: ceramica, vetro ed ottone (neanche troppo robusto).
Il funzionamento si basava sul principio a vuoto come nelle Napier o nelle Balance: il tubicino in vetro permetteva di osservare il passaggio dell'acqua dal corpo centrale a quello a forma di camino, contenente il macinato, e viceversa mostrava lo scorrere dell'infuso di caffè verso la caldaia, dalla quale poi il caffè poteva essere comodamente spillato.
Il contenitore visibile qui sotto, a destra, ospitava i fiammiferi e forse anche lo zucchero.
Ne vennero costruite di vari colori, tutte molto eleganti.
Questa purtroppo è priva del fornellino, della valvola di sicurezza a fischio, e del filtro per il caffè.
Ma se ve ne capita una simile, anche rotta... prendetela sempre e comunque.
Complimenti ancora al sig. Toselli ed al suo gusto sopraffino!






1 commento:

  1. Holy Sh*** F***king Hell of a Blinking Gorgeous piece! Oh OUI !!!!! ORGASMIC!!! Ask Dr. Becker for the Ship!!! With the Balloon, it will make the perfect trio!!! Thanks for Sharing!!!

    RispondiElimina

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/