venerdì 14 novembre 2014

Via Alfonso Bialetti, Crusinallo

Qualcosa ancora rimane.
Una via, un'insegna.
E qualche negozio, palestra, o supermercato, dove prima si producevano icone di alluminio.
Un popolo senza memoria è destinato a spegnersi lentamente.

E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo,
come lacrime nella pioggia.


Nessun commento:

Posta un commento

Simpatica intervista alternativa

 Buona lettura! 😁 https://mag.sensaterra.com/it/2021/01/14/il-collezionismo-piu-di-700-caffettiere-antiche/